I Facebook Ads non funzionano più

Giulio74 2
I Facebook Ads non funzionano più

Questo è quello che ho pensato gli ultimi 4 giorni, il cambio di algoritmo del sistema o qualche suo nuovo aggiornamento aveva mandato in palla i Facebook Ads.

Il settore più colpito di tutti è stato la zona interessi. Quando andavi a selezionare il target di persone che avrebbero visualizzato l’annuncio in base ai propri interessi, le parole chiave che inserivi ti davano stime di portata completamente diverse da prima. Ma non solo…

Alcune parole chiave corrispondenti al mio target di persone potenziale NON ESISTEVANO PIU’ ed erano proprio quelle che usavo maggiormente e che meglio inquadravano il mio pubblico.

Gli argomenti correlati non esistevano più…

Mi sono dovuto buttare su altre parole chiave.

Era durato per una settimana, poi sembrava tutto come prima, invece…

Si è di nuovo verificato e sta durando una settimana dal momento in cui scrivo questo post

Ora devi fare semplicemente una cosa:

ricercare se ci sono ancora le tue parole chiave selezionabili per la zona interessi dei facebook ads

se non dovessero esserci più, esamina quelle che ti suggerisce il pannello e controllane anche il volume di ricerca con il nuovo strumento di Google per le parole chiave: Lo Strumento di Pianificazione delle Parole Chiave, molto simile al predecessore.

Scegli le più profique (in termini di traffico e di concorrenza) e mettile dentro la zona interessi. Guarda la portata prevista. Sommane finchè non raggiungi una portata di almeno 15000 persone. Se molto più grande, dividi anche in base all’età

Ricorda sempre: non devi far solo crescere la tua lista in fretta, la devi far crescere soprattutto di qualità, gente veramente interessata a quello che dici, proponi e offri, quindi non avere fretta a discapito della qualità

I Soldi sono sulla lista, ma la lista deve essere divisa in segmenti, ultratargettizzata!

Tutti i tuoi annunci devono essere divisi per campagne a seconda del tuo target. Questo significa che ogni campagna di annunci deve avere lo stesso target (stessi interessi) per poter fare gli adeguati confronti con gli annunci e se il target è ben propenso a compiere azioni specifiche dopo aver visto il tuo annuncio.

E per ogni target a seconda degli interessi tu dovrai dare il contenuto di valore che cerca effettivamente quella fascia di persone e suddividere la tua lista centrale in liste targettizzate in cui in ognuna comunichi nel modo più consono per quel target.

Quindi ad ogni target di interessi la sua lista, dove ognuno arriva dopo essersi scaricato qualcosa di interessante, chiaro?

E voglio anche darti un ulteriore dritta:

sembra che se metti in evidenza i tuoi post (senza passare per il pannello dei facebook ads) le vecchie parole chiave siano ancora funzionanti….misteri di Facebook….prova e fammi sapere!

Ora se vuoi scoprire come usare i Facebook Ads allora questa pagina ti potrebbe interessare, ci sono 3 video gratuiti che ti mostrano degli aspetti molto interessanti circa questo sistema pubblicitario

Se invece vuoi scoprire come dividere la tua lista in sottoliste targettizzate e più in generale come usare un servizio di autoresponder come Aweber, come trasformare i visitatori che accedono ai tuoi siti tramite i Facebook Ads in clienti paganti allora questi video fanno al caso tuo

Iscriviti alla mia newsletter per rimanere sempre aggiornato appena escono nuovi articoli sul blog e nuove iniziative circa il Social Media Marketing ed il Facebook Marketing






 

Se hai apprezzato questo articolo aiutami a diffonderlo sui social network, clicca sui pulsanti sottostanti e lasciami un commento nella zona Facebook qui di sotto, grazie!

firma.sales

Comments

comments

2 Commenti »

  1. Marco Scabia marzo 4, 2014 at 6:11 pm - Reply

    Grazie Giulio,

    molto interessante. Con Facebook bisogna sempre controllare che succede, perchè ogni poco cambiano come funzionano le cose.

    • Giulio74 marzo 4, 2014 at 7:48 pm - Reply

      Parole Sante! Ciao Marco 😉

Lascia qui il tuo commento »