Come creare un eBook virale

Giulio74 3
Come creare un eBook virale

Se sei un InfoMarketer, o un Blogger e hai l’intenzione di crearti una mailing list, probabilmente avrai accarezzato l’idea di scrivere un eBook da regalare.

In questo articolo vorrei condividere con te 3 semplici strategie per rendere “virale” il tuo eBook, in modo tale che ti porti più visibilità, quindi più traffico, più iscritti e di conseguenza più vendite sul tuo sito (ovviamente in modo gratuito, così come tutte le fonti di Viral Marketing).

Regalare qualcosa in cambio dell’email è uno dei sistemi più facili – nell’ambito dell’InfoMarketing – per entrare in contatto con i visitatori e aumentare la propria lista, e se non lo stai già facendo ti consiglio vivamente di valutare al più presto la creazione di una mailing list.

Il marketing virale è il modo migliore per distribuire i propri contenuti (ad esempio, un eBook) rapidamente, raggiungendo un vasto pubblico in un breve tempo, con la conseguenza di ottenere profitti più velocemente.

Un eBook virale è un ebook che incoraggia le persone a condividere i tuoi contenuti con gli altri e può aiutarti ad espandere il tuo business con passi da gigante.

Ecco alcuni consigli per creare un ebook virale che ti porti traffico in abbondanza 😉

– Lascia la libertà di condividere il tuo ebook.
Praticamente, si dà al lettore il diritto di condividere liberamente il tuo ebook con i propri amici, conoscenti o i propri lettori.

In questo caso l’ebook deve essere in formato PDF non modificabile, quindi chi lo riceverà troverà tutti i riferimenti che hai inserito in modo strategico nell’ebook.

La cosa importante qui è che si deve cospargere l’eBook di link ai tuoi siti o blog aziendali, in modo tale che ogni volta che qualcuno lo legge, saprà dove andare per trovare ulteriori informazioni approfondite.

– Il Contenuto è il Re, come recita un detto popolare :-)
La parte più preziosa di un eBook è il contenuto, più l’utente ne trae benefici, più è probabile che il tuo ebook sarà condiviso con gli altri.

Se le informazioni scritte nell’ebook sono veramente buone, riceverai senza ombra di dubbio buone recensioni e complimenti per il lavoro svolto.

Come fare a capire se il tuo contenuto è buono?

Domandati: le informazioni contenute nel mio eBook, mantengono le promesse fatte? Risolvono realmente e in modo esaustivo il problema che prometteva di risolvere?

Se la risposta è un deciso “SI”, allora sei a posto. 😉

– Call to Action: Invito all’Azione.
Dopo il contenuto passiamo ad un altro step importante, la Call to Action ossia Invito all’Azione.

Al termine del tuo ebook, invita i lettori a compiere delle azioni, cioè metti dei link ad altre risorse utili e soprattutto invitali a condividerlo con i loro amici e seguaci.

Un invito all’azione ben fatto, di solito aumenta notevolmente la percentuale di persone che decidono di condividere.

Una Call to Action valida deve avere 2 requisiti:

  1. deve avere un tono imperativo

  2. e deve contenere delle coordinate spazio-temporali

Mi spiego meglio con un esempio: “Adesso (coordinata temporale) clicca (imperativo) qui in basso (coordinata spaziale) e continua a leggere (imperativo)”

– Rendi semplice la condivisione.
All’interno dell’ebook va bene inserire qualsiasi link ad altre risorse attinenti all’argomento trattato, ma inserire link strategici sarà molto più efficace.

Per esempio ti crei una pagina Facebook dedicata, poi inserisci il link a questa pagina – o meglio ancora ad una Fan Gate – all’interno dell’ebook, così la gente può semplicemente cliccare sul link e condividere la tua pagina sulla propria bacheca.

La Fan Gate è una pagina in cui chiedi un “MI PIACE”, e in cambio offri qualcosa.

Questo è un esempio di Fan Gate: https://www.facebook.com/LaboratorioInfoProdotti/app_208195102528120
(Clicca qui per vedere un’altro esempio, il fan gate della pagina fan del Blog di Giulio74 , se non lo visualizzi perchè ha già cliccato “mi piace” sulla pagina toglilo cliccando “non mi piace più” 😉 n.d.r)

Questo è un ottimo metodo virale di condivisione, perché tutti i suoi amici vedranno quel link e molto probabilmente andranno a visitarlo.

Ci sono svariati modi per aumentare la visibilità di un business con il Viral Marketing, se ti interessa approfondire l’argomento, in questi video abbiamo illustrato 6 Strategie avanzate di Viral Marketing, per raddoppiare gli iscritti in 72 ore, senza spendere soldi:

Pay per Share
– Sconto per Share
Perpetual Sharing Circle
– Moltiplicatore di Leads
OTO after Shared
– Recupero Leads persi

Trovi tutto in questa serie di video gratuiti:

www.LaboratorioInfoProdotti.com/viralip

Grazie per aver letto sin qui questo articolo, ci vediamo all’interno dei video! :)

Se hai domande o dubbi, rimaniamo a disposizione nei commenti qui in basso… grazie! :)

1info-Abbraccio dal Laboratorio InfoProdotti! :)

Oliver Dobre, Josè Scafarelli e il Dr.Lip

www.LaboratorioInfoProdotti.com

P.S.

Uno Speciale Ringraziamento lo rivolgiamo al mitico Giulio Fabbri che ha ospitato questo nostro post sul suo prestigioso blog… GRAZIE! :)

P.P.S.

Se questo post ti è piaciuto aiutaci a diffonderlo sui social cliccando i pulsanti qui in basso e lasciaci un commento, saremo ben felici di rispondere anche ad eventuali domande 😉

 

Comments

comments

3 Commenti »

  1. salvatore settembre 29, 2014 at 1:24 pm - Reply

    woww leggere qui l’articolo è straordinario e confermo quanto sia importante applicare le tecniche di viralmarketing!!!!!!!! UN GRANDE INFO ABBRACCIO

  2. Jose Scafarelli settembre 29, 2014 at 3:43 pm - Reply

    Grazie 1000 per aver condiviso sul tuo blog questo nostro articolo, Giulio! :)

    Sono felice che ti sia piaciuto, spero possa essere d’aiuto per tutti i tuoi lettori! :)

    1abbraccio
    Josè

    • Giulio74 settembre 29, 2014 at 4:25 pm - Reply

      Grazie a voi! E consiglio a tutti di non limitarsi solo a leggerlo, ma di studiarlo e memorizzarlo a dovere 😉

Lascia qui il tuo commento »